Grounding e neutro

Il compito della messa a terra elettrostatica conta minimizzare il rischio di un'esplosione di sostanze infiammabili, al termine della scintilla elettrostatica. Viene più spesso richiesto nel dipartimento del trasporto e della lavorazione di gas infiammabili, polveri e liquidi.

La messa a terra elettrostatica può variare nella forma. I modelli più leggeri e leggermente complicati provengono dal morsetto di messa a terra anche dal cavo. Più avanzati e tecnologicamente avanzati, sono dotati di un sistema di protezione di terra, grazie al quale è ammesso il dosaggio o il trasporto del prodotto, quando la messa a terra rimane in un modo reale collegato.

I groundings elettrostatici sono di solito presi nel processo di carico o scarico di petroliere ferroviarie e stradali, serbatoi, barili, i cosiddetti big-bag o elementi di installazioni di processo.

Alla fine, il riempimento o lo svuotamento di serbatoi con diversi contenuti (ad es. Serbatoi con polveri, granuli, liquidi possono formare pericolose cariche elettrostatiche. La fonte della loro formazione può vivere oltre la miscelazione, il pompaggio o la spruzzatura di sostanze infiammabili. Le cariche elettriche vengono create per contatto o trasferimento di singole particelle. La quantità di carica elettrica dipenderà dalle proprietà elettrostatiche delle superfici che sono in contatto l'una con l'altra. Come risultato di una connessione semplice e improvvisa al terreno o di un problema scaricato, può verificarsi un breve impulso di corrente, che risulterà brillante nei ruoli di accensione.La mancanza di attenzione alla scarica della scintilla può provocare l'accensione della miscela di gas e aria, il che significa un'esplosione o una brutta esplosione. La messa a terra elettrostatica elimina il pericolo di esplosione a causa della scarica controllata delle cariche elettrostatiche.